Alessandri Lorenzo

pittore incisore
Torino, 16 febbraio 1927 - Giaveno (TO), 15 maggio 2000
430-studio-di-lyse
43° Studio di Lyse - 12/12/1993 - 4/7

Lorenzo Alessandri è nato a Torino nel 1927.

Dal 1965 sino alla morte (2000), ha vissuto e lavorato a Giaveno (T=). Autodidatta, a soli 13 anni ha incominciato a incidere il linoleum e a 15 ha realizzato il suo primo dipinto a olio. A 18 anni, sul finire della guerra, ha fondato a Torino, “La Soffitta Macabra”. Dal ’47 al ’50 è stato allievo del maestro ottocentista Giovanni Guarlotti. Nel 1954 ha dato vita al piccolo periodico “La Candela” e pochi anni più tardi, nel ’59 ha dato inizio al periodo delle Bambole. Nel ‘64 ha lanciato l’idea “Surfanta” e ha fondato la rivista omonima. Dal ’62 al ’75 ha dipinto tavolette ad olio su legno, Bestie e donne, ed alcuni grandi tavole tra cui le Doppie. Seguono i quadri Pascal, i Posti e le Camere. La sua attività si è sviluppata, inoltre, attraverso tempere, acquerelli, tecniche miste, incisioni, xilografie, litografie e serigrafie. Sue opere grafiche si trovano al Museo d’Arte Moderna di Torino, al Museo della Xilografia Italiana di Capri, alla Biblioteca della Yale Univerity (U.S.A). Alcune “Bambole” e opere pittoriche sono conservate presso il Museo d’Arte delle Generazioni italiane del ‘900 “G. Bargellini” Pieve Di Cento, presso la Galleria Sabauda di Torino e la Galleria Civica d’Arte Moderna di Santhià.

Critici come Zeri, Carluccio, Galvano, Sgarbi, Gombrich, Di Genova e moltissimi altri hanno riconosciuto la sua originalità.

Le sue mostre sono state allestite in Italia e nei paesi di tutto il mondo (Brasile, California, New York, Olanda, Francia, Germania…) riscuotendo sempre un vasto successo di pubblico.
Presso il paese in cui Alessandri ha deciso di trascorrere buona parte della sua vita, Giaveno, in provincia di Torino, la curatrice delle sue opere, Concetta Leto, sta allestendo un Museo a lui dedicato che ospiterà buona parte della sua produzione artistica.


Sue incisioni sono inserite nella Raccolta delle Stampe Adalberto Sartori di Mantova,

Sito internet: www.raccoltastampesartori.it


Bibliografia essenziale:
La Candela, rivista fondata da Alessandri, n.1-30, Torino, 1955-1962.
Surfanta, rivista fondata da Alessandri, Torino, 1964-1972.

1956 - Domenico Maggiore, Supplemento Artisti Viventi d’Italia, Napoli, Edizione Maggiore, pp. 339/342.
1975 - L. Alessandri, Luna d’agosto, Priuli & Verlucca, Ivrea.
1977 - L. Alessandri, Ora di luna, Priuli & Verlucca, Ivrea.
1981 - L. Alessandri, Mutamenti, Libreria Editrice Sevegram, Torino.
1987 - La mia raccolta di Pascal, catalogo della mostra, Avigliana.
1991 - G. Di Genova, Storia dell’arte italiana del ‘900. Generazione anni venti, Bora, Bologna.
1992 - La Città Inquietante. Pittura fantastica e surreale a Torino, catalogo della mostra, Fabbri Editori, Milano.
2000 - Le Bambole di Alessandri, collezione D.F.M., Edizioni Antonio Attini Editore, Torino,

2003 - I Posti di Alessandri, a cura di Dina Foppa, testi di Vittorio Sgarbi, Marzio Pinottini, Concetta Leto, Torino, Edizioni Antonio Attini, pp. 80.

2005 - Il male. Esercizi di Pittura Crudele, catalogo della mostra a cura di V. Sgarbi, Skira, Milano..
2005 - Eclissi, mostra a cura di Concetta Leto, Edizioni Antonio Attini Editore, Torino.
2008 - Il guardiano dell’Idea, mostra a cura di Concetta Leto, Primagenzia, Avigliana.
2009 - Arte, genio, follia. Il giorno e la notte dell’artista, catalogo della mostra ideata da V. Sgarbi, Mazzotta Editore, Siena.
2010 - Incisori moderni e contemporanei. Raccolta di monografie illustrate, Libro Secondo, a cura di Arianna Sartori, Mantova, Centro Studi Sartori per la Grafica, pp. 21/32.
2012 - Zorobabel, Memorie di Lorenzo Alessandri, a cura di Concetta Leto, Skira, Milano.

2012 - Anita Zolfini, "Zorobel - Memorie", il libro diario del pittore Lorenzo Alessandri, Mantova, Archivio, n. 6 giu.lug.ago, p. 36.

2012 - Catalogo Sartori d'arte moderna e contemporanea, a cura di Arianna Sartori, Mantova, Archivio Sartori Editore, p. 9.

Leggi tutto
Risultati trovati: 1